Customer Minding

science in customer experience

ATTENDERE 25 SECONDI LA CONSEGNA DI UNO SNACK DA UNA VENDING MACHINE LO RENDE MENO INVITANTE

Enrico Morandi

0 Condivisioni

Secondo un recente studio finanziato dal National Institutes of Health, ritardare l’accesso al cibo caratterizzato da un elevato contenuto calorico nei distributori automatici, può aiutare a fare scelte più sane.

Gli esperti di medicina preventiva della Rush University Medical Center di Chicago hanno provato a vedere se un ritardo di 25 secondi nella consegna dello snack “poco sano” selezionato da un distributore automatico, può indurre le persone a cambiare prodotto e a preferire un cibo più sano.

I ricercatori hanno messo a punto una nuova tecnologia, detta sistema Disc (Delays to improve snack choices), che prevede un “ritardo” nella consegna degli snack meno equilibrati da un punto di vista nutrizionale. Quando la scelta ricade su questi prodotti, il sistema impiega 25 secondi a fare scivolare lo snack nell’apposita feritoia. Il distributore è dotato di un timer a LED, che permette di visualizzare il conto alla rovescia dei secondi necessari per il rilascio dello spuntino. Durante l’attesa è possibile ripensare alla selezione e anche modificarla.

Leggi qui l’articolo completo

© il fatto alimentare

0 Condivisioni

Next Post

Previous Post

Leave a Reply


©2020 MIND:IN

MIND:IN Srl | P.IVA 08560920962 | Privacy | Cookie